Questo sito web fa uso di cookies installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dall legge. Continuando la navigazione, l’utente dà il proprio consenso all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più, è disponibile l' Informativa estesa sui cookie.

mercoledì 22 maggio 2019

un resoconto da gustare

Un resoconto poetico è una modalità di ascolto prima e di restituzione al lavoro di gruppo che combina le parole parlate dai partecipanti, estraendole in diretta dal discorso, per depositarle in una forma poetica che offre un nuovo e immaginifico spazio esperienziale ed emotivo per i partecipanti stessi.
Ho iniziato alcuni mesi ad utilizzarlo grazie all'esperienza condivisa con le colleghe del progetto Cura della cura. Solitamente utilizzo la restituzione poetica all'interno di momenti di supervisione o comunque esperienziali e seminariali; ho voluto provare ad utilizzarlo anche all'interno dell'ultima del progetto europeoHEALTHNIC Healthy and Ethnic Diet for Inclusion” svoltasi a Tralee in Irlanda, con la curiosità di vedere cosa sarebbe accaduto dall'abbinamento di una pratica poetica e una riunione di progettazione e di valutazione del lavoro di implementazione durato del lavoro di un partenariato internazionale di due anni. Questo è il resoconto poetico:

16 maggio 2019
benvenuto cielo grigio
può cambiare
a sole o doccia
emozionale di incontrarvi
per questi ultimi giorni
oceano selvaggio
silenzio naturale
gustoso
inizio
presentarsi
introducendo le sezioni
cucinare il pane
prevedendone sapore odore
dare un’occhiata
adattarsi alla struttura
o lasciarla
così com’è
per altri a controllare
cosa sia chi è già lì
in assenza di opzione di condivisione
sulle conclusioni
quando se ne fa
una questione di correttezza
possiamo cambiare colore?
blu-tristezza
strano colore il blu
rispecchia il percorso
senza giudizi interni
non dovrebbe essere così sano
se porta il tuo credito
a mezzogiorno
non è facile
trovarne così tanti
adattarsi ai tuoi spazi
allora eccoci qua
chi conterà
chi sarà invitato
considerare la protezione
dei confini personali
problema sfuggente, scivoloso
cosa c’è da comprendere
esperienze e opinioni
su ciò che è successo
condividi l’idea
su come motivare
il venire e restare
alla fine
esser preparati alla valutazione
domande semplici
per segnare il piacere del percorso
che fu condiviso
cosa è stato fatto
all’interno del tempo
libero di prendere parte
per interesse e volontà
non vincolante
unicità individuale
diversi focus per una domanda che varia
non serve similitudine
per rendere la vita facile
per non complicare
avere un terreno comune
verso le singolari specificità
adattarsi alla buona strada
stiamo bene con questo?
con quello che abbiamo fatto?
i numeri sono dati
cosa può ancora essere fatto?
seguaci sociali
per quelli a cui non piace
anche se dovessi saperlo
probabilmente non lo farai
qualunque cosa
dal nome al colore dei tuoi occhi
fai una pausa prima di partire
non abbastanza freschi per il giorno
salva un’ora per domani
aggiusta l’immagine di oggi
mantieni evidenti le evidenze
una versione gratuita
che tocca pagare
anche se è già sufficiente
per andare bene
invito colorato
con la data è sbagliata
potrebbe esserci qualcosa da cambiare
per adattarsi al tempo presente.
17 maggio 2019
condividere il vocabolario
della tua esperienza
gusto coesione
senso di stare insieme
in una cucina archetipica
incontra e ravviva lo spirito
di comunione
mutualità
rispetto
indissolubile dignità
apertura
a diversità trasparenti
per una sfida e un percorso
per un gusto che assapori nel tempo

Le attività di progetto continuano con l’inizio del calendario degli eventi moltiplicatori che saranno organizzati da tutti i partner per disseminare i vari ambiti locali sui risultati prodotti dal progetto. Controllate questa piattaforma per essere aggiornati sull’evento a voi più vicino.
In Italia vi aspetto venerdì 24 maggio a Luserna san Giovanni. Per ulteriori informazioni sull’evento italiano e per iscriversi: multiplier event italiano

Nessun commento:

Posta un commento