Questo sito web fa uso di cookies installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dall legge. Continuando la navigazione, l’utente dà il proprio consenso all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più, è disponibile l' Informativa estesa sui cookie.

mercoledì 4 gennaio 2017

... in arrivo ... aggiornamenti su progetti, seminari, pensieri e condivisioni ...

Negli ultimi mesi, purtroppo o per fortuna, non c'è stato il tempo per aggiornare il blog; con il nuovo anno sono però in arrivo un po' di novità, e quanto meno una serie di aggiornamenti sul cosa-dove-come relativo alla mappa delle supervisioni, ai progetti e alla progettazione europea, ai seminari e agli spazi aperti di pensiero e parola. 
Iniziamo con gli aggiornamenti sulla progettazione europea:
  • "i dig stories - stories educational learning facilities": continua il lavoro di sviluppo del progetto seguendo i tempi stabiliti nel crono programma iniziale. Alla guida metodologica sullo storytelling digitale che è disponibile sia in consultazione che in download libero, sono in pubblicazione settimanale i video prodotti dai vari partner nei workshop applicativi tenutisi nei diversi paesi partner. Nel frattempo, il gruppo sta lavorando alla scrittura del toolkit che aggiungerà alla guida metodologica tutta la componente di pratica e di indirizzo operativo che è stata sperimentata e condivisa durante i workshop europei
  • "generativity": il nuovo progetto ha iniziato a muovere i suoi primi passi. Dopo l'incontro di apertura svoltosi a Torino con la presentazione del partenariato e delle differenti fasi di lavoro con la relativa assegnazione di mandati e responsabilità operativi, i partner hanno subito iniziato a sviluppare quanto previsto nel progetto. La versione beta della piattaforma è già disponibile con la presentazione del cosa e del come intendiamo essere generativi, e nel corso delle prossime settimane inizierà ad essere arricchita di contributi e delle prime news
  • "ideas2016": è stata una nuova scommessa che abbiamo deciso di far rivivere: circa 15 anni fa ero stato invitato a Bruxelles per partecipare ad un workshop di condivisione progettuale. Insieme a Diciannove e con gli amici e partner di Danmar, abbiamo voluto omaggiare Dave che ci aveva invitato e fatto conoscere, autorizzandoci ad essere noi generativi e a ricreare un gruppo di lavoro che sviluppasse i progetti dei prossimi anni. I risultati della scommessa sono stati importanti: il workshop tenutosi a Torino ha visto la partecipazione di 19 persone, espressione di 14 enti provenienti da 12 stati europei, e la presentazione, discussione e sviluppo di una ventina di nuovi progetti. Un grazie a chi continua a fare della condivisione applicata alla coproduzione una base etica, pragmatica e operativa del proprio agire professionale.

A breve usciranno i post con le riflessioni nate dai seminari:
  • "c'era una volta una volta non c'era", splendida occasione e dono di apertura di spazi in cui incontrare pensieri e suggestioni che hanno consentito di penserà e dirne qualcosa sul trans-generazionale; su famiglia e familiarità; sulla nascita come prima adozione, e come adozione prima; sull'istituzione che istituzionalizza o che si fa istituente; i percorsi di individuazione e se-parazione; incontro di esteriorizzazione e intimità, ovvero l' "estimità"; su eredità, trasmissione e accettazione delle mancanze da cui individuarsi e ri-generarsi
  • a dicembre abbiamo ripreso gli incontri seminariali con l'associazione Noi sulla Strada di Padova; l'incontro di dicembre è stato ricco di riflessioni da condividere sulle differenze di genere, con la difficoltà di riconoscere le stereotipie difensive di cui si può essere in-consapevoli portatori; sulla distanza e il rapporto dentro/fuori nella relazione di aiuto; sui confini dei ruoli e delle relative mancanze; sulla relazione come strumento e/o come obbiettivo; sul discorso dell'istituzione, con la nostra conseguente posizionamento e riproduzione per similitudine, per differenza, per generatività

Per chiudere, ultimo ma non ultimo, l'aggiornamento della mappa degli interventi di supervisioneche si arricchisce di nuove spazi di condivisione e arricchimento in Piemonte, Veneto e Alto Adige. Per scoprire questi nuovi ambiti la natura dei servizi e i link alle organizzazioni con cui collaboro, basta aprire la nuova mappa aggiornata.

Il tutto, come sempre, è proposto con licenza Creative Commons per consentire a tutte/i di aprire e condividere nuovi spazi e aperture.

Nessun commento:

Posta un commento