Questo sito web fa uso di cookies installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dall legge. Continuando la navigazione, l’utente dà il proprio consenso all’utilizzo dei cookies. Se vuoi saperne di più, è disponibile l' Informativa estesa sui cookie.

venerdì 25 settembre 2015

La cura della cura: gruppo educatori dei servizi

Il lavoro del gruppo di cura della cura dedicato agli educatori intende sviluppare un discorso che muove a partire dalla ri-scoperta di come ad un piano della relazione corrisponda un piano interno, della consapevolezza del singolo individuo circa la struttura del proprio discorso, e un piano corporeo, della percezione e del con-tatto con il mondo.
Il lavoro condiviso dal gruppo è finalizzato all'accrescimento della consapevolezza nell'operare professionale dei partecipanti secondo una pratica di discussione, condivisione e gioco collettivo sperimentata sia in Italia che in Europa in oltre dieci anni di esperienza e di lavoro con le persone, con il cosiddetto "sociale", inteso in una significazione aperta al confronto, alla relazione, alla possibilità di dirne qualcosa di ciò che ha a che fare con l'individuale, il personale, il politico e le politiche.
Dopo oltre dieci anni di esperienza come supervisori, formatori e responsabili di diversi servizi sociali in ambiti differenti (esclusione sociale, disabilità, psichiatria, vittime di violenza, migranti e minoranze), abbiamo voluto offrire una forma peculiare della cura, ovvero la cura della cura e del curante.
Insieme si cercherà di esplorare e condividere nuove vie di visione, analisi, critica, apertura a ciò che è altro e che c'è di altro all'interno dei percorsi di cura.
Il lavoro del gruppo è strutturato all'interno di una cornice protetta in cui per i partecipanti è possibile ritagliare uno spazio o un tempo logico in cui autorizzarsi a mettere a fuoco il "che cosa" stia accadendo all'interno della relazione di cura, e all'interno del “loro” della relazione di cura.
Si abiterà insieme uno spazio, in cui sarà possibile sperimentare la ricchezza e la profondità che scaturisce dal contributo incrociato e condiviso dei diversi percepiti e delle differenti letture, dalla percezione esperienziale e dalla condivisione della dimensione e della significazione della relazione con l'altro, con la possibilità di sperimentare e di-spiegare le dinamiche affettive ed emotive insieme alla dimensione corporea e all'approfondimento tematico e metodologico.

Modalità di attivazione e partecipazione:
il gruppo sarà attivato a partire da un numero minimo di 4 partecipanti. In caso di iscrizioni superiori alle dieci persone, saranno attivati più gruppi.
Iscrizioni: inviare una mail con oggetto “gruppo educatori dei servizi” a info@multipolis.eu contenente i seguenti dati: nome e cognome, mail e cellulare di contatto. Verrete ricontattati al più presto per ricevere le prime indicazioni pratiche, insieme al nostro modulo di consenso informato, necessario per inserirvi nel gruppo.
Frequenza: gli incontri si svolgeranno a cadenza mensile ed avranno la durata di due ore ciascuno.
Pagamenti: il costo è 40 euro a incontro a persona; di regola, vengono conteggiati anche gli incontri a cui non si partecipa.

Nessun commento:

Posta un commento